Questo sito non utlizza cookies

Il Club


Il Lions Club Valle Tiberina, sponsorizzato dal Lions Club Roma Parioli, nasce l'8 Aprile 1981 per volontà di 25 Soci Fondatori (professionisti, imprenditori, operatori dell'Area a Nord di Roma posta a cavallo delle Vie Consolari Flaminia, Tiberina e Salaria) e riceve la "Charter" (il documento di approvazione e costituzione del Club stesso) il 12 Maggio 1981.

Il Club svolge la propria Attività di Servizio in sei comuni: Capena, Castelnuovo di Porto, Monterotondo, Morlupo, Riano, Rignano Flaminio, posti sulle vie Flaminia e Salaria sulle due sponde del Tevere. L'area nella quale il Club opera è quindi vastissima (più di 20-30 km di diametro) e densamente popolata (oltre 80.000 residenti). Ha svolto, svolge e svolgerà anche in futuro una intensissima attività di solidarietà e di presenza in tutti i settori possibili del servizio, avendo cura di suddividere il notevole impegno profuso sui diversi Comuni appartenenti al nostro territorio.

L'attività viene intesa in modo altamente collaborativo, con le Istituzioni del territorio, con gli altri Lions Clubs, con il nostro Leo Club in particolare, con le altre Associazioni dedite al volontariato, nella convinzione che solo lavorando insieme in consonanza di intenti si possono raggiungere obiettivi significativi.

Il Lions Club Valle Tiberina fa parte della 5ª Circoscrizione, Zona B del Distretto Lions 108L (Lazio, Sardegna, Umbria).


Attività Locale del Club Lions Valle Tiberina


ATTIVITÀ PIURIENNALI

Festa di St. Nikolaus: (viene svolta da 30 anni ininterrottamente): festa dedicata ai bambini che si svolge l'8 Dicembre a favore di vari Enti ed Organizzazioni Pubbliche e Private che operano in favore dell'infanzia; fra i quali ricordiamo Associazione Bambino Cardiopatico, Associazione Bambino Nefrologico, Associazione Genitori Bambini Oncologici Peter Pan, Telefono Azzurro, Anni Verdi pro Disabili, Filo D'Oro, Associazione Cordone Ombelicale, Casa delle Case di Monterotondo.

CREC: il Centro di Rieducazione Equestre creata dai Lions a Roma presso il Centro Ippico dei Lancieri di Montebello, di cui è stato attivo operatore il nostro Socio fondatore Aldo Stefanori, è sempre stato sostenuto con un contributo annuale dal Club.

Associazione Vitalba: di assistenza ai portatori di handicap. Presso i Padri Teatini di Morlupo da molti anni eroga piccoli contributi e partecipa ad una giornata di festa insieme ai disabili.

Università Popolare Eretina di Monterotondo: il Club è Socio Fondatore (1994), congiuntamente al Comune di Monterotondo ed al Centro Anziani di Monterotondo. Il Club ha collaborato con la Presidenza, ha contribuito alla pubblicazione dell'Ordine degli Studi ed ha promosso Seminari e Conferenze attraverso un Comitato Permanente fornendo sostegno economico e materiale per alcuni anni.

Centro Betania: è stato sostenuto dal Club per molti anni questo Centro d'Assistenza ai tossicodipendenti, agli immigrati, agli emarginati ed alle ragazze madri ubicato a Monterotondo; si sono organizzate feste campestri estive, molte presso l'Istituto Sperimentale per la Zootecnia, al fine di raccogliere fondi, tali manifestazioni si sono svolte anche il interclub con il Rotary Club Monterotondo-Mentana e con il Leo Club Valle Tiberina.

Poster per la Pace (da 9 anni): in 6 Scuole Medie inferiori di 6 Comuni (Capena, Castelnuovo di Porto, Monterotondo, Morlupo, Riano, Rignano Flaminio), coinvolge oltre 400 scolari all'anno. Con i 12 migliori posters si realizza da 8 anni, con l'aiuto di sponsors, un calendario Lions che si distribuisce in oltre 3 000 copie sul territorio, il ricavato finanzia le Borse di Studio ed i Service principali dell'Annata.

Borse di Studio Lions: l'attività è iniziata nel 2001-2002 con una Borsa nel Comune di Capena. Dall'anno successivo le Borse sono diventate sei nei Comuni di: Capena, Castelnuovo di Porto, Monterotondo, Morlupo, Riano, Rignano Flaminio. Le Borse, solitamente di 500 € cadauna, sono destinate agli studenti licenziati con un punteggio uguale o superiore a 9/10 da alcune Scuole Medie Inferiori di alcuni comuni, che abbiano svolto un tema di attualità e di rilevanza sociale, proposto dal Club, e siano risultati vincitori. In media hanno partecipato alle borse 60 studenti ogni anno per un totale di 480 ed una erogazione di 27.000 euro. A partire dall'anno lionistico 2012-2013 le borse di studio sono diventate cinque avendo il club ridotto il proprio territorio di influenza.

Realizzazione del LEO CLUB VALLE TIBERINA: nato nel Maggio 1999 ha primeggiato in questi anni per l'attività svolta. Ha ricevuto per il complesso del lavoro svolto dalla sua fondazione, nell'Annata Lionistica 2002-2003 il prestigioso Premio Internazionale "Excellence Award"; unico Leo Club nel nostro Distretto ed uno dei 20 in tutto il mondo.

Il LEO Club lavora ormai da oltre 10 anni portando a termine con successo moltissime attività, entrando in contatto con diverse realtà associative sia a livello territoriale (Associazione Amici Marco D'Andrea, l'associazione Soggiorni di Riano), che a livello nazionale come L'ADMO, L'AMRI. L'AIL e l'Associazione I Ragazzi di Bucarest.

Da alcuni anni, tutti i Leo italiani, senza appoggiare nessuna associazione, stanno consegnando presso le Università Italiane, postazioni informatiche, per dare la possibilità agli studenti non vedenti, di studiare e conseguire il diploma di Laurea.

Casa delle Case: il Club da oltre cinque anni aiuta, con un contributo annuale, questa casa di accoglienza creata amorevolmente dalla compianta Suor Bruna a Monterotondo, che ospita famiglie con bambini e ragazze madri in situazioni di difficoltà, le persone presenti nella Casa con i loro bambini.

Raccolta occhiali usati: il Club ha iniziato già da 9 anni a raccogliere ed inviare prima al Centro di raccolta Italiano gli occhiali prima che questo Service diventasse attività Nazionale permanente. Si sono posizionati vari raccoglitori acquistati dal Centro Occhiali Usati Italiano presso ottici, farmacie e chiese, inoltre si effettua la raccolta anche in occasioni di manifestazioni locali come ad esempio alla Sagra della Polenta di Castelnuovo di Portio, alla Sagra della Salsiccia di Morlupo e al Mercatino dell'Artigianato di Monterotondo. Stimiamo di aver raccolto circa 3500 paia di occhiali.

ALTRE ATTIVITÀ

L'Associazione dei Lions Clubs ha come obiettivo permanente e preminente "i giovani" che rappresentano il futuro della nostra Società; anche il Lions Club Valle Tiberina è stato ed è sempre attivamente impegnato in attività specificamente mirate al mondo giovanile fra le quali vanno ricordate:

  • ADOZIONI A DISTANZA: Attiva presenza del Club e dei Suoi singoli Soci e di molti Amici.
  • IL DOLCE SORRISO: attività di intrattenimento dei bambini degenti in Ospedali Pediatrici.
  • ORFANATROFIO "GUGLIELMO MARCONI" Di Balad (Somalia): invio di materiale didattico, vestiario ed offerte.
  • DONAZIONI di supporti tecnici e di materiale didattico a: Scuola ElemEntare e Media Inferiore di Castelnuovo di Porto, Scuola Elementare Tor Mancina e Scuola Media Federici di Monterotondo,
  • INFANZIA NEGATA: raccolta fondi per l'acquisto di vaccini polivalenti
  • CONTRO LA VIOLENZA SUI BAMBINI: impegno nella divulgazione del problema nelle scuole
  • DIVULGAZIONE DELLE OPPORTUNITÀ DI LAVORO PER I GIOVANI in Italia ed in Europa con distribuzione di un cd-rom nelle Scuole Superiori.
  • ASSOCIAZIONE SCUOLA E LAVORO DELL'AREA TIBERINA che persegue il fine della formazione professionale post-scolastica per i diplomati degli Istituti Tecnici di Monterotondo; attiva presenza e partecipazione di alcuni Soci del Club.
  • CAMPO TIBER PER GIOVANI STRANIERI tenuto con la partecipazione dei Soci del Club in Castelnuovo di Porto negli anni 1990 e 1991.
  • I GIOVANI NELLA SOCIETÀ DEL BENESSERE: presentazione del libro di Vassalli sulle problematiche del disagio giovanile conseguente alla sviluppo anomalo della nostra società.
  • I GIOVANI E L'EUROPA: attività a livello di Distretto che ha consentito di fotografare, tramite oltre 3000 questionari, la conoscenza della struttura europea da parte dei giovani ed è sfociata poi in una visita alla Comunità Europea.
  • LIONS QUEST: Service Internazionale finalizzato alla realizzazione di Corsi per i Professori della Scuola Media inerenti le problematiche del disagio giovanile.
  • DIRITTI DEL FANCIULLO: nell'ambito del più ampio interventi di Tutela dei Minori si è divulgata nelle Scuole Medie Inferiori la Carta dei Diritti del Fanciullo.
  • SCAMBI GIOVANILI: Programma Internazionale che prevede l'ospitalità di giovani stranieri nelle case del Lions Italiani e la possibilità di figli di Lions Italiani o di altri giovani meritevoli di essere accolti all'Estero presso amici Lions.

CONFERENZE

Moltissime sono state le occasioni di incontri culturali legati sia ai Temi di Studio individuati a livello Distrettuale o Nazionale, sia a specifici argomenti di interesse generale e particolare.

Il nostro Club è molto sensibile alla problematica della informatizzazione delle comunicazioni ed ha quindi iniziato da tempo a trattare questo argomento sia al suo interno sia in pubblico.

Sono stati organizzati vari incontri relativi all'utilizzo corretto della rete Internet; uno è stato rivolto specificatamente al mondo imprenditoriale, un altro, dal titolo "Internet - Cultura dell'informazione o informazione sulla cultura?" tenuto dai Soci Tropea e Gigli destinato ai professori delle Scuole Medie di Monterotondo.

Il Club ha anche curato la redazione e pubblicazione del volumetto "Internet e minori - Nuovi problemi educativi" realizzato nell'ambito del Tema di Studio Nazionale dei Lions Italiani "Dignità e diritti nel mondo dei minori: rischi e abusi di Internet e Psicofarmaci". La pubblicazione, contenente indicazioni pratiche e consigli rivolti alle famiglie, è stata stampata in parecchie migliaia di copie ed è stata distribuita su tutto il territorio di competenza del Club.
La pubblicazione è consultabile e scaricabile cliccando sul questo link


MANIFESTAZIONI

Il Club ha promosso e partecipato ad innumerevoli manifestazioni quali, ad esempio:

  • 200° ANNIVERSARIO DEL TRICOLORE - sono state tenute a Monterotondo e Mentana varie manifestazioni specifiche connesse al Risorgimento
  • CELEBRAZIONI DEL 133° ANNIVERSARIO della Campagna Garibaldina dell'Agro Romano a Mentana
  • SETTLMANA DEL RISORGIMENTO e delle Forze Armate (Antrodoco, Mentana, Monterotondo)
  • IL LIONS D'ORO PER L'ARTE E LA CULTURA; manifestazione artistica con consegna di targhe ai vincitori
  • LA STORIA NEGLI ANNI SANTI; stampa del Volume, in occasione del Giubileo, autore MOSTRA INTERNAZIONALE DI ARTE CONTEMPORANEA al Complesso del Vittoriale.
  • CENTENARIO MUSEO GARIBALDINO di Mentana
  • CONSEGNA TARGHE AI MUSEI VATICANI: in occasione dei 500 anni dei Musei Vaticani.
  • CASA LOIC, che svolge assistenza a giovani disabili nel Comune di Capena, vari contributi
  • VOLONTARI DEL SOCCORSO DI CASTELNUOVO DI PORTO: donazione di una autovettura di servizio ed altri contributi.
  • CROCE ROSSA ITALIANA di MORLUPO: donazione di una autovettura di servizio
  • LIBRI AI CARCERATI DI REGINA COELI (550 volumi)
  • ASSOCIAZIONE PER LA TOSSICODIPENDENZA "IL PONTE": spettacolo teatrale e Conferenza;
  • ASSOCIAZIONE OPERAZIONE SMILE, 13 bambini iracheni ustionati contributo economico;
  • TELETHON: partecipazione alla raccolta fondi;
  • SERVICE "FUORI DAL COMUNE", gite per i disabili del nostro territorio (2.750 €);
  • CONTRIBUTI PER TUTTE LE CATASTROFI AMBIENTALI: Uragano Katrina, Terremoti in Abruzzo, Haiti, Giappone. Alluvione in Veneto
  • AMNESTY INTERNATIONAL contributo

CONOSCENZA DEL TERRITORIO e DIFESA DEL SUO PATRIMONIO ARTISTICO

  • Restauro dal 1984 al 1991 di 37 dipinti della Cattedrale SS Assunta in Castelnuovo di Porto
  • Donazione di una Croce Bronzea per il campanile della Chiesa Parrocchiale di Morlupo
  • Contributo al restauro del Rosone della Chiesa Parrocchiale di Castelnuovo di Porto
  • Sponsorizzazione pluriennale della Guida Turistico-Culturale "La Sabina e la Valle Tiberina in tasca", edita in 60.000 copie in tre anni.
  • ARTIGIANATO OGGI: si è valutata l'importanza di questo settore e se ne è propagandata l'utilità con specifiche azioni di informazione.
  • LEGGE 626/94: si è informato il mondo imprenditoriale su questa legge che ha modificato totalmente il panorama della sicurezza sui luoghi di lavoro.
  • CARTELLI INFORMATIVI: a Palazzo Orsini nel Comune di Monterotondo; alla Chiesa di S. Rocco nel Comune di Morlupo; alla Chiesa del Comune di Capena
  • MERCATINI DEGLI ABITI USATI a Morlupo, Capena, Castelnuovo di Porto e Osteria Nuova.
  • PARTECIPAZIONE AL RESTAURO dello Stemma Orsini al Comune di Monterotondo;
  • CONCERTI DI LINA SENESE a Fiano (Tu si na cosa grande) e a Morlupo (Canzoni Napoletane) per bebeficenza.
  • CONCERTO DI MUSICA CLASSICA alla Collegiata S.Maria Assunta di Castelnuovo di Porto pro terremotati di Haiti;
  • PRESENZA NELLE SAGRE dei nostri Comuni con materiale informativo sull'attività Lionistica.
  • I E II MOSTRA DI PITTURA A SCULTURA del Club lo scorso anno a Morlupo e a Monterotondo;

DONNA e SOCIETÀ
FESTA DELLA DONNA (Service Permanente di Club): ogni anno il Club si riunisce a Marzo per ringraziare in modo particolare le Socie e le Signore per la loro essenziale attività all'interno del Club e per informare su problematiche al mondo femminile; si sono tenute negli ultimi 3 anni delle conferenze "Parliamo al femminile... sanità, giustizia, imprenditoria e teatro", "Parliamo al femminile... Donna e sanità, Donna e sicurezza, Donna e spettacolo" "La donna nella storia".

Questo aspetto della vita è molto sentito "dall'uomo della strada" e quindi molto seguito dall'intera struttura del Lions Club International, il Club ha dedicato una parte notevole del suo servizio a questo settore.

Interessamento del Club in molti settori del pianeta "Sanità"

  • TIPIZZAZIONE DEI GRUPPI SANGUIGNI dei giovani delle Scuole Medie del nostro territorio.
  • SOSTEGNO ALLE ATTIVITÀ AVIS da parte del Club che ha annoverato fra i suoi Soci Promotori Presidenti di Sezioni AVIS della zona, dove sono state fondate 4 sedi (Capena, Fiano Romano, Castelnuovo di Porto, Riano)
  • REDAZIONE DI SCHEDE OFTALMICHE dei giovani delle Scuole Elementari della nostra zona.
  • REALIZZAZIONE DI UNA CASA DI ACCOGLIENZA per Familiari e Malati Oncologici Terminali a Cagliari, a livello di Distretto, il Club ha raccolto fondi.
  • Contributo alla realizzazione di un Ospedale Pediatrico a Durazzo in Albania (è stata base delle operazioni italiane per il Kossovo) a livello Nazionale, il Club ha raccolto fondi.
  • DONAZIONE DEL SANGUE DEL CORDONE OMBELICALE: attività informativa pubblica con conferenze e depliant realizzato con i Club della Zona.
  • CONTRIBUTO AL CENTRO DI RIANIMAZIONE di Civita Castellana.
  • Altri settori della "sanità" sono stati toccati dal Club sia tramite interventi sul territorio sia con raccolta fondi: a) Informazione sulla Fibrosi Cistica; b) Collaborazione con l'Associazione Donatori Midollo Osseo con propaganda sul suo lavoro; e) Informazione sul Melanoma e messa a disposizione di specialisti; d) Informazione sull'Autismo e collaborazione con strutture che se ne occupano; e) Collaborazione informativa e materiale con l'Associazione Italiana Lions per il Diabete sulla lotta al Diabete.

Attività Internazionale, Nazionale e Regionale del Club


ATTIVITÀ INTERNAZIONALE

Partecipazione alle due Campagne SIGHT FIRST (La vista innanzi tutto).
Il Club ha partecipato attivamente alla raccolta fondi lanciata dalle due campagne.
La prima (1991-1994) ha consentito la raccolta complessiva di duecento milioni di US$. La seconda (2006-2008) ha raggiunto il medesimo risultato.
La "missione" SIGHT FIRST è divenuta un pilastro dell'Associazione Internazionale dei Lions Clubs.

L.C.I.F. (Lions Club International Foundation).
È un Ente Pubblico Senza Scopo di Lucro. Rappresenta il braccio caritatevole dell'Associazione Internazionale.
La sua missione è "Assistere l'Opera del Lions Clubs nel mondo nel Servire le Proprie Comunità così come le Comunità del mondo, attraverso il Servizio Umanitario, il Soccorso per Disastri ed i Programmi di Assistenza Professionale". Ogni anno il Club contribuisce all'attività della nostra Fondazione Internazionale con un versamento minimo di 20 € a Socio.

Villaggio Manazary in Madagascar
Nel 2001 il Club, in collaborazione con la Associazione "Ars Humanitate" -un'associazione di medici che volontariamente ogni anno si recano in quei luoghi per assistere la popolazione- ha praticamente adottato il villaggio di Manazary.
Anno dopo anno sono state fornite al locale "dispensario medico-sanitario" le attrezzature necessarie a rendere la vita e l'attività medica più consona alle necessità della popolazione del circondario.
Il tutto coinvolgendo altri Club della zona e club non italiani, tra cui il Club gemello francese di Saint Denis Basilique, il club francese il S. Cyprien e il locale club malgascio Antananarivo Vohistara.
Con questa sinergia è stato realizzato un Progetto Standard L.C.I.F. da 50.000 US$, tramite il quale il Dispensario Medico, che serve oltre 20.000 persone, è stato dotato di altre attrezzature sanitarie di base. Successivamente con un altro Progetto da 15.000 US$ è stato potenziato ed ampliato l'impianto di distribuzione dell'acqua. Sono state in tal modo soddisfatte le esigenze idriche di migliaia di persone tra le quali i 400 studenti della scuola pubblica a 6 km dal villaggio, che non avevano mai avuto la possibilità di utilizzare acqua corrente.
In itinere c'è un altro progetto del valore di 12.000 US$ per costruire un muro intorno al Dispensario Medico resosi necessario proprio perché essendo divenuto un polo di attrazione (serve più di 20.000 persone), ha la necessità di essere protetto al fine di regolare l'afflusso degli assistiti.
Questi tipi di azioni con altri Club, ognuno dei quali partecipa secondo le proprie possibilità e, spesso, addirittura appartenenti a nazionalità diverse, è norma e quotidianità nell'Associazione e dimostra la bontà e l'efficacia delle azioni svolte dai Lions, tutti insieme.
Da notare che i Lions Club operano "direttamente" nei luoghi oggetto delle loro azioni, senza nessun altro intermediario.

ATTIVITÀ NAZIONALE e REGIONALE

A livello Nazionale e Distrettuale (regioni Lazio, Sardegna ed Umbria), ogni anno i Lions si danno dei compiti da svolgere tutti insieme:
un "Tema di Studio" (destinato ad approfondire la conoscenza e l'informazione su un argomento di interesse generale di tipo sociale-tecnico-scientifico) e un "Service" (volto ad operare un intervento di tipo solidale e/o benefico verso soggetti bisognosi di aiuto).
Il Club Valle Tiberina ha sempre aderito ad ambedue le iniziative per cui molte sono state le attività che l'hanno visto protagonista sul territorio.

Temi di Studio Nazionali trattati negli ultimi anni

  • Sordità, una disabilità superabile. L'importanza dei Lions nella difesa dall'inquinamento acustico
  • La Malattia di Alzheimer trova la società impreparata ad accogliere e curare le sue vittime sempre più numerose; l'impegno dei Lions e dei Leo nelle famiglie e nei servizi può migliorare la qualità della vita
  • Il Disagio Giovanile ed i diritti dei minori
  • Cellule staminali
  • Donazione sangue cordone ombelicale
  • Sorella acqua per il 2000 conoscerla per salvarla
  • La mobilità delle persone in ossigenoterapia a lungo termine
  • Dignità e Diritti del Mondo dei Minori: rischi e abusi di Internet e Psicofarmaci
  • L'ambiente e la ricerca di energie alternative
  • Cambiamenti sociali e nuove forme di violenza
  • La Costituzione: conoscerla ed amarla

Service Nazionali (anche questi degli ultimi anni)

  • Libro Parlato Lions
  • Raccolta occhiali usati
  • I Lions e il mondo giovanile (Young First)
  • Informatizzazione e nuove tecnologie per potenziare l'organizzazione operativa Lions, un progetto di formazione e lavoro per disabili
  • Aidweb.org, insieme contro le malattie rare
  • Sorella acqua
  • Banca degli occhi Melvin Jones
  • Infanzia serena, la tutela dei minori
  • Mai più bambini sordi
  • Acqua per la vita, Progetto Africa
  • I Lions contro la Fame nel Mondo (Programma Alimentazione Mondiale - PAM)
  • Lotta alla Dislessia e ai disturbi specifici dell'apprendimento.

Esistono poi dei "Temi di Studio Distrettuali e di Service Distretuali" (che riguardano specificatamente le tre regioni del Lazio, dell'Umbria e della Sardegna).

Anche questi temi e service sono stati affrontati dal, Club dandone ampia diffusione sul territorio di sua competenza.
Eccone alcuni:

  • Dal Trattato di Roma alla Costituzione Europea
  • Il lavoro etico e la responsabilità sociale d'impresa
  • Organismi Geneticamente Modificati (OGM): aspettative ed interrogativi
  • Trauma cranico
  • Radiazioni elettromagnetiche: problematiche socio economiche ed impatto ambientale
  • Immigrazione, Integrazione e Diritti Umani
  • Ambiente e Salute
  • Testamento Biologico
  • La Violenza nel Mondo Giovanile

Ed ecco gli ultimi Service:

  • No al Doping per uno sport sano, istruzioni per l'uso
  • Progetto Scuola e salute
  • Donazione del sangue del cordone ombelicale
  • Contributo dei Lions per l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro
  • Costruiamo la Speranza. Villaggio Solidarietà e Speranza di Suor Paola (So.Spe.)
  • Bambini nel bisogno, tutti a Scuola in Burkina Faso
  • Un Bosco Lions: un albero per ogni Socio Lions (piantumazione di 20.000 alberi nella zona di Fara Sabina)
  • C.R.E.C. Centro Rieducazione Equestre, Ippoterapia per disabili.

È chiaro che per poter portare a termine queste azioni, il Club si deve avvalere di numerosi e diversificati "team di esperti" nei vari settori. Questi, se possibile e di preferenza, vengono reclutati tra i Soci, altrimenti il Club interessa professionisti ed esperti di chiara fama che operano sia nelle strutture pubbliche che private, chiedendo la loro collaborazione.



I Simboli, le Insegne


Il Distintivo Lion
e il suo significato

Il Distintivo Lion

L'emblema è costituito da una lettera "L" d'oro inscritta in un'area circolare blu con due teste di leone, rivolte una a destra e un'altra a sinistra a simboleggiare la fierezza di quanto fatto in passato e la fiducia nel futuro.
La parola "Lions" appare sulla sommità e la scritta "International" sul basso.

Nel gennaio del 1931 la rivista "THE LION" pubblicava questa nota:

Our name was not selected at random, neither was it a coined name. From time immemorial, the lion has been the symbol of all that was good, and because of the symbolism that name was chosen. Four outstanding qualities – Courage, Strength, Activity and Fidelity – had largely to do with the adoption of the name. The last mentioned of these qualities, Fidelity, has a deep and peculiar significance for all Lions. The lion symbol has been a symbol of Fidelity through the ages and among all nations, ancient and modern.

(Il nostro nome non è stato scelto a caso e nemmeno fu inventato. Da tempo immemorabile, il leone è stato il simbolo di tutto ciò che era buono, ed è per questo significato che questo nome è stato scelto. Quattro notevoli qualità - Coraggio, Forza, Azione e Fedeltà - hanno largamente a che fare con l'adozione del nome. L'ultima di queste qualità, la Fedeltà, ha un profondo e peculiare significato per tutti i Lion. Il simbolo del leone è stato il simbolo della lealtà - fedeltà - attraverso i secoli e per tutte le nazioni, antiche e moderne.)


Il Labaro del Club

Lions Club Valle Tiberina: il labaro

Il labaro, insegna ufficiale del Club, decorato con i "riconoscimenti" ottenuti dalla Sede Centrale dell'Associazione Internazionale, per l'attività svolta nel corso degli anni.
Viene esposto durante tutte le mafestazioni ufficiali.



Il guidoncino

Il fronte
Lions Club Valle Tiberina - Guidoncino: fronte
Il retro
Lions Club Valle Tiberina - Guidoncino: retro

Il guidoncino riporta sul fronte la scritta con il nome del Club, la raffigurazione del Dio Tevere, l'antico Tiber, e il simbolo "Lion" con il leone bifronte.
La colossale statua in marmo bianco è datata ad età adrianea: venne rinvenuta nel 1512 tra S.Maria sopra Minerva e S.Stefano del Cacco, nell'area dell'antico Iseum Campense e portata in Vaticano.
Il Tevere è semi disteso sulla base, increspata ad imitare la superficie dell'acqua, con cornucopia e remo, un manto drappeggiato sul braccio sinistro, ed è affiancato dalla lupa che allatta i gemelli.
La statua è oggi esposta al museo "Louvre" di Parigi e fa parte di un gruppo di due colossali statue, appunto il Tevere e il Nilo, che Napoleone prese al Vaticano (come danni di guerra) e che insieme ad una miriade di opere d'arte italiane, formarono il nucleo iniziale del Museo del Louvre.
In verità molte delle opere sottratte da Napoleone a Roma e al Vaticano, vennero in seguito restituite.
Ma per questa, insieme ad un migliaio di altre, non ci fu nulla da fare e servì per ripagare i "danni di guerra".
Oggi è certamente ammirata da milioni di persone ogni anno, e ne siamo felici, ma averla scelta tra le tante statue possibili del Dio Tevere e averla posta sul guidoncino del Club è un modo per tornare, almeno in parte, a farla nostra.
Nel retro del guidoncino è raffigurato il corso del Tevere nella zona di influenza del Club, con il nome dei paesi nei quali agisce il club.
Il nome dei paesi è indicato sia con il nome moderno, che con il corrispettivo nome di epoca romana o etrusca a testimonianza della antica civiltà e nobiltà di origini di questi luoghi.



La Campana e il Maglietto

La campana Lions

Con un tocco di campana il Presidente del Club inizia tutte le riunioni o manifestazioni ufficiali.
Parimenti, sempre con un tocco di questa campana, il Presidente chiude qualsiasi evento. Nessuno, se non delegato dal Presidente ha la facoltà di usare questo strumento.
Ogni anno, nel mese di giugno, quando termina il mandato del Presidente, si svolge la cerimonia del "Passaggio di Campana". Questo simbolo del potere/dovere di coordinamento, passa dal Presidente uscente al Presidente entrante (incoming). Solo in questo caso, la cerimonia sarà aperta con il tocco di campana del Presidente in carica e chiusa con il tocco di campana del Presidente entrante.


Alcuni riconoscimenti


Five Star Club Award
Il "Five Star Club Award"

Lions Club Excellence Award 2009-2010
Il Prestigioso Premio Internazionale Club Excellence Award ottenuto per l'attività svolta nell'anno lionistico 2009-2010

LEO club sponsor
LEO Club Sponsor

Membership Excellence 2011-2012
Il Membership Excellence


Qualche foto...


Donazioni Lions

Attività Lions: donazione autovettura di servizio alla CRI di Morlupo
Donazione auto di servizio alla CRI di Morlupo...

Attività Lions: donazione autovettura di servizio ai Volontari del soccorso
... e ai Volontari del Soccorso di Castelnuovo di Porto

Borse di Studio Lions

Attività Lions: Borse di studio Lions - alcuni dei ragazzi premiati
Alcuni dei ragazzi premiati

Attività del Club in Madagascar

Attività Lions in Madagascar: due Lions tra i bambini a Manazary
Due Soci Lions tra i bambini a Manazary

Attività Lions in Madagascar: inaugurazione del dispensario
L'inaugurazione del dispensario

Attività Lions in Madagascar: Si scava per portare l'acqua
Si scava per portare l'acqua...

Attività Lions in Madagascar: finalmente l'acqua ariva
...che finalmente arriva!

Attività Lions in Madagascar: una corsia del dispensario
Una corsia del dispensario

Attività Lions in Madagascar: Lions e gestori del Centro sanitario a Manazary
Un lion con un medico malgascio e la religiosa Direttrice del centro



HTML401-Validator CSS-Validator